Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

HOME» Cultura e tempo libero» Corsi e laboratori
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina

Corsi e laboratori


Di seguito si segnalano alcuni Corsi e Laboratori  tenuti dalla Biblioteche Comunali del Quartiere 1 e da altre sedi del Comune di Firenze sul Quartiere 1.




Corsi

Corso di alfabetizzazione per migranti

A partire dal mese di marzo e fino a dicembre del 2017,  si svolgeranno presso la Scuola Cairoli di via della Colonna, in collaborazione con il Consiglio di Quartiere 1, dei corsi di alfabetizzazione per migranti a cura dell’Auser Volontariato Firenze Quartiere 1. Auser che ha tra i suoi scopi istitutivi, oltre al sostegno alle persone anziane, anche la promozione di valori di solidarietà, lo sviluppo del volontariato e l’educazione  degli adulti, desidera dare il proprio piccolo contributo alla risoluzione della drammatica emergenza costituita dalle migrazioni di massa verso l’Europa di profughi e richiedenti asilo. La conoscenza reciproca, infatti, fa scomparire la paura del diverso e prepara l’immigrato all’inserimento nella società che lo accoglie. Per questo motivo, i corsi terranno conto della diversità dei paesi di provenienza, del livello di educazione posseduto dagli allievi e dei contesti sociali e lavorativi in cui devono muoversi. Oltre a ciò, saranno presenti anche argomenti di “alfabetizzazione sanitaria”, per la cui trattazione i docenti saranno affiancati da medici specialisti.
Il metodo di insegnamento seguito sarà quello di Paulo Freire, celebre educatore brasiliano: “Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo”. 





Corsi e laboratori negli altri Quartieri



città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484
Privacy
Note Legali
Accessibilità
Licenza Creative Commons

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006